Il CONI Lombardia promuove “La chiama delle Società sportive”

Giovedì 23 giugno, in occasione della giornata olimpica, il CONI Lombardia chiede a tutti gli atleti, dirigenti e allenatori, di indossare il più possibile i vessilli della propria Società sportiva. Al lavoro, in università, al supermercato… vestite con orgoglio la maglia della vostra società sportiva.

A poter aderire a questa proposta non saranno solo le società della nostra Federazione, ma quelle di tutte le Federazioni, Enti di promozione sportiva e Discipline associate.  Tutto il “popolo” delle società sportive farà una cosa insieme. Una cosa semplice, bella e innovativa che non passerà inosservata.

In Lombardia, regione olimpica, vogliamo realizzare qualcosa di unico con un’iniziativa come questa: coloriamo la giornata del 23 giugno indossando la maglia della nostra società sportiva!

Le foto dovranno essere accompagnate, al fine di garantire un lavoro coerente, dall’ #ConiLombardia, oltre ovviamente agli hashtag della vostra federazione e della società sportiva rappresentata.

La Scherma approda al corso di Scienze Motorie dell’Università di Bergamo

Siglato oggi l’accordo tra la Federazione Italiana Scherna e l’Università degli Studi di Bergamo che apre le porte della Scherma agli Studenti di Scienze Motorie nell’ambito del corso di di Tecniche e didattiche degli sport individuali.

Alla presenza del Presidente federale Paolo Azzi e del Presidente del Comitato Regionale Lombardia Maurizio Novellini, con il prof. Francesco Lo Monaco, Delegato del Rettore allo sport e rapporti con il CUS e il prof. Antonio Borgogni, Presidente CdS in Scienze Motorie e Sportive di UniBg, l’accordo sugella una collaborazione che permetterà agli Studenti di Scienze Motorie di inserire la Scherma nel loro piano studi acquisendo le competenze necessarie per la sua divulgazione. Parole di soddisfazione sono state espresse da tutte le cariche istituzionali presenti, a sottolineare l’importanza di un accordo che apre nuove prospettive per la crescita del movimento nella prestigiosa cornice di un ambito accademico che ne condivide gli alti valori di cultura sportiva.

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI SCHERMA “COURMAYEUR 2022” , A MILANO LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE

MILANO – Giovedì 26 maggio 2022, alle ore 11, nella prestigiosa location dell’Istituto Auxologico Italiano Ospedale “San Luca” a Milano (in Piazzale Brescia, 20), si terrà la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Assoluti 2022 di scherma in programma dal 31 maggio al 5 giugno prossimi a Courmayeur.

Al tavolo dei relatori siederanno la Consigliera della Federazione Italiana Scherma, Joelle Piccinino, il Sindaco di Courmayeur, Roberto Rota, per il Comitato Courmayeur 2022 la Presidente Giovanna Pesci e Marco Albarello, e il dottor Antonio Robecchi Majnardi dell’Unità Operativa di Riabilitazione Neuromotoria di Auxologico Capitanio a Milano, Istruttore Nazionale di Spada ed ex-atleta di livello nazionale nella spada.

La sede del “battesimo ufficiale” della kermesse è stata scelta nel solco della comune progettualità intrapresa tra la Federazione Italiana Scherma e l’Istituto Auxologico Italiano, che fornirà una preziosa collaborazione per i simposi d’approfondimento di natura scientifica organizzati a Courmayeur nell’ambito dell’evento sportivo.

Proprio l’aspetto agonistico sarà ovviamente al centro dell’incontro con la stampa in cui verranno svelati tutti i dettagli del più grande appuntamento stagionale per la scherma italiana di alto livello.

Saranno 12 i titoli tricolore in palio, sei individuali e altrettanti a squadre, assegnati nei sei giorni di gare (con due competizioni al giorno) che attireranno su Courmayeur gli occhi di tutto lo sport nazionale. In pedana saliranno i migliori interpreti di ogni specialità compresi i protagonisti delle Nazionali azzurre, a contendersi il gradino più alto del podio, quello su cui sale il Campione d’Italia, nell’ultimo grande impegno prima del clou della stagione internazionale con i Campionati Europei di metà giugno ad Antalya e i Mondiali di luglio al Cairo.

Il programma delle prove sarà scandito per arma (prima con le gare individuali e poi quelle a squadre): il 31 maggio e il 1° giugno saranno le giornate dedicate al fioretto, le due successive invece alla spada, mentre il 4 e 5 giugno i Campionati Italiani Assoluti 2022 saranno chiusi dalla sciabola.

La conferenza stampa di giovedì 26 maggio presso l’Istituto Auxologico di Milano sarà anche l’occasione per presentare le iniziative collaterali organizzate a Courmayeur.

L’Istituto Auxologico Italiano, riconosciuto dal Ministero della Salute come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs) ha un indiscusso prestigio sia in tema di riabilitazione neuromotoria, sia in tema di scienze della nutrizione e del metabolismo. Il primo dei due Simposi d’approfondimento di natura scientifica organizzati da Auxologico a Courmayeur tratterà degli aspetti neurofisiologici, psicologici e biomeccanici del gesto sportivo e del suo insegnamento, senza dimenticare le conseguenze traumatiche di gesti scorretti. Il secondo Simposio indagherà gli aspetti comportamentali e metabolici di alimentazione e nutrizione, intesi come possibili strumenti di prevenzione sanitaria e di salute, ma anche di patologia. Attenzione particolare verrà data alla Scherma ma l’orizzonte sarà quello più ampio di una riflessione su come la Medicina possa aiutare lo Sport e su come lo Sport possa rivelarsi anche Medicina.

Essendo la conferenza stampa organizzata in una struttura sanitaria, sono obbligatori per l’accesso il Green Pass e l’uso della mascherina FFP2.

SCHERMA-TURISMO, LO SCAMBIO VIRTUOSO DEI “TOP EVENTS” DELLA FIS

MILANO – Lo scambio virtuoso tra scherma e turismo attraverso i “top events” è stato il tema del doppio appuntamento di oggi alla BIT di Milano, organizzato dalla Federazione Italiana Scherma di concerto con i Comitati Organizzatori e gli Amministratori locali delle città che ospiteranno le gare di cartello dei prossimi mesi.

Nei padiglioni fieristici della Borsa Internazionale del Turismo, la FIS ha aperto il suo programma con la presentazione dei Mondiali Paralimpici di Terni 2023. “Un appuntamento speciale per la nostra Federazione che ha fatto da sempre, e continua a fare con sempre maggiore impulso, dell’integrazione tra scherma olimpica e paralimpica una bandiera della propria attività”, ha ricordato nella sua introduzione il Presidente federale Paolo Azzi.

Un video-saluto del numero uno del CIP, Luca Pancalli, ha ricordato “il valore che la scherma ha avuto nel movimento dello sport paralimpico”, concetto ribadito a gran voce dal Presidente del CIP Lombardia, Pierangelo Santelli, nel sollecitare “la necessità che tante altre discipline sportive intraprendano lo stesso percorso tracciato dalla Federscherma”.

Nel merito della marcia d’avvicinamento ai Mondiali Paralimpici di Terni, che andranno in scena tra settembre e ottobre del 2023, sono poi entrati Francesco Tiberi, Vicepresidente del Comitato Organizzatore presieduto da Alberto Tiberi, ed Elena Proietti, Assessore allo Sport del Comune ternano. “Intraprendiamo quest’avventura forti della bellissima esperienza dell’Europeo del 2018. Il mondo paralimpico conosce e apprezza Terni, ora lavoriamo per fare ancora di più”, ha detto Tiberi. Così l’assessore Proietti: “Lo sport in Italia rappresenta il 4% del PIL nazionale, a Terni superiamo l’8%. Siamo terra di sportivi e schermidori, offriremo ad atleti e delegazioni dei Cinque Continenti una proposta turistica di grande qualità”.

Il secondo appuntamento giornaliero è stato invece dedicato ai due più importanti eventi nazionali della stagione in corso: i Campionati Italiani Assoluti di Courmayeur e i Tricolori Paralimpici di Macerata. Un’ideale staffetta sul palco tra i Sindaci delle due città ha anticipato il passaggio del testimone che si consumerà a giugno tra una kermesse e l’altra. “Sono le due gare più importanti della nostra stagione, dal punto di vista sportivo si presentano da sole, ma andranno ben oltre gli indiscussi significati agonistici, rappresentando degli eventi a trecentosessanta gradi per i territori che li ospiteranno”, le parole del Presidente della FIS, Paolo Azzi. L’entusiasmo di Courmayeur nelle parole del primo cittadino Roberto Rota: “La vocazione sportiva della nostra città è enorme e consolidata. Sarà la prima volta con la scherma, ne siamo onorati e felici”. Macchina organizzativa già pienamente in moto: “Stiamo curando ogni singolo dettaglio per offrire l’accoglienza che Courmayeur ha nel proprio DNA, con le sue bellezze e la sua ospitalità. Realizziamo così un progetto nato già prima della pandemia con l’attuale Presidente onorario Giorgio Scarso (presente anche oggi in sala, ndr)”, ha

spiegato la Presidente del Comitato degli Assoluti 2022, Giovanna Pesci. Il clou con le gare, ma “intorno” una serie d’eventi collaterali che faranno di “Courma” una capitale di scherma e cultura al tempo stesso: “Abbiamo preparato un fitto cartellone d’appuntamenti che precederanno le fasi finali in cui saranno assegnati i titoli italiani: Medicina, Diritto e Arte saranno solo alcuni dei temi che arricchiranno una kermesse da ricordare”, ha sottolineato la Consigliera federale Joelle Piccinino.

Da Courmayeur a Macerata, dagli Assoluti olimpici a quelli paralimpici. “Siamo Città Europea dello Sport 2022, un titolo che ci onora e che ci dà la possibilità d’ospitare un grandissimo evento di scherma”, ha detto il sindaco maceratese Sandro Parcaroli. “Lo sport paralimpico racchiude valori agonistici e sociali incredibili, che siamo orgogliosi di portare nella nostra città. Un grazie alla Federazione per la fiducia accordataci”, ha aggiunto l’assessore allo sport Riccardo Sacchi. La chiosa di Michele Spagnuolo, a nome del Comitato Organizzatore guidato da Alberto Affede e Carola Cicconetti: “Stiamo costruendo un cartellone di appuntamenti che renderà Macerata una città della scherma a cielo aperto. Sarà una manifestazione speciale”.

Domani, alla BIT, riflettori puntati sul Mondiale Assoluto di Milano 2023, degno epilogo del focus sui “top events” della scherma italiana.

Foto Federscherma

Si è svolto l’allenamento interregionale Lombardia-Veneto di Fioretto Under-14

Si è svolto oggi nella palestra dell’Antoniana Scherma a S. Giorgio delle Pertiche (PD) l’allenamento interregionale voluto dal Comitato Regionale Lombardia, con la collaborazione del C.R. Veneto, riservato ai primi 4 atleti lombardi e veneti del ranking di ciascuna categoria del GpG under-14. Un’occasione per allenarsi vissuta dai giovani atleti in un clima di confronto e piacevole arricchimento sportivo, segno di quei valori sani che animano il movimento schermistico. L’allenamento, guidato dai Maestri Costanza Del Bianco, Giuseppe Alongi e Ugo Galli, ha previsto una sessione di riscaldamento e gambe-scherma seguita da una simulazione di gara con tabellone di eliminazione diretta con ripescaggio.