Applicazione del D.p.c.m. 4 novembre 2020: le norme per la ripresa degli allenamenti – AGGIORNATO ORE 22.00

A seguito della pubblicazione in data odierna da parte del C.O.N.I. della lista delle competizioni di interesse nazionale e del proficuo lavoro interlocutorio svolto dalla Federazione Italiana Scherma e dal C.R. FiS Lombardia con Regione Lombardia per la corretta interpretazione della norma, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1 comma 9 lett. e), f) e g), 3 comma 4 lett. d) e comma 5 del d.p.c.m. del 4 novembre u.s., si comunica che gli allenamenti di tutti gli Atleti, senza distinzione di categoria, ivi compresi gli under-10, potranno riprendere a far data da lunedì nel rigoroso rispetto del protocollo federale di sorveglianza sanitaria.

Per certificare la necessità degli spostamenti di Atleti e Tecnici impegnati negli allenamenti, si consiglia alle Società di produrre dichiarazione in carta intestata recante orario e luogo di svolgimento dell’allenamento, da fornire ai propri tesserati quale allegato alla necessaria autocertificazione prevista dal medesimo decreto, corredata dalla stampa del calendario federale.

Con particolare riferimento alla possibilità di svolgere gli allenamenti all’interno delle zone rosse si legga anche la nota del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio emessa in serata.

D.p.c.m. 25 ottobre: nessuno stop per la scherma

Come comunicato sul sito federale dopo la pubblicazione del D.c.p.m. del 25 ottobre, le Società di Scherma potranno proseguire la propria attività grazie al lavoro svolto dalla Federazione Italiana Scherma, in base anche a quanto emerso dalla riunione della Consulta dei Comitati Regionali della scorsa settimana. Entro pochi giorni sarà disponibile sul sito federale il protocollo aggiornato per lo svolgimento degli allenamenti in base alle linee guida indicate dal Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio il 22 ottobre scorso.

Conclusa la parte tecnico-schermistica del corso di formazione per gli Istruttori di primo livello

Si è conclusa oggi, dopo 4 intensi weekend dedicati all’apprendimento tecnico, la parte teorica e pratica sulle materie schermistiche del corso per aspiranti Istruttori di primo livello organizzato dal Comitato Regionale Lombardia, con la giornata dedicata alle lezioni in videoconferenza su Regolamenti, Storia della Scherma, Mental coaching e Safeguarding Policy federale. Gli undici corsisti proseguiranno adesso la preparazione sulle materie generali di Scienze motorie, sempre in videoconferenza, grazie all’accordo di collaborazione siglato tra Federazione Italiana Scherma e Università Roma Tor Vergata per l’accesso ad una piattaforma di formazione on-line dedicata.

Richieste organizzazione gare stagione 2020/21

Il Calendario Gare della Federazione Italiana Scherma prevede per la prossima stagione 2020/21 -considerata di transizione- lo svolgimento delle gare a livello territoriale come spiegato dal Comunicato Attività Sportiva 39/20,.

Il Comitato Regionale FIS Lombardia, con l’autonomia consentita dalla Federazione in base alla stima del numero di praticanti per categoria sul territorio, ha previsto di suddividere le gare in più week-end in modo da poter contenere il numero di partecipanti nel rispetto delle regole di distanziamento sociale, secondo il calendario pubblicato nell’apposita sezione del sito. Il programma delle gare, ovvero la suddivisione per arma all’interno di ciascun weekend, verrà valutata in base al numero dei tesserati effettivi a partire dal mese di settembre.

Diversamente dalle passate stagioni, per semplificare la procedura di assegnazione, anziché inviare il consueto modulo di richiesta, le Società che intendano organizzare una gara del calendario ufficiale nelle date indicate dovranno inviare la propria candidatura entro e non oltre il 15 settembre 2020 a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo crl-fis@legalmail.it indicando due delle date in ordine di preferenza e un indirizzo email e recapito telefonico del referente societario per l’organizzazione. Le Società assegnatarie saranno successivamente contattate per definire tutti gli accordi utili e verificare le condizioni per lo svolgimento della manifestazione, il numero delle pedane richieste in base alle previsioni numeriche e le specifiche da osservare per confermare l’assegnazione.

Verrà data priorità alle richieste avanzate dalle Società che nella scorsa stagione siano state assegnatarie di una gara ufficiale non disputata a causa dell’emergenza COVID19.

Eventuali richieste per l’organizzazione di Trofei e gare non rientranti nel calendario ufficiale sono sospese e saranno valutate solo una volta completato il quadro delle assegnazioni per le gare ufficiali, qualora vi fossero weekend disponibili, salvaguardando il principio della non sovrapponibilità delle competizioni anche se di categorie diverse.