Lezioni di recupero corso Tecnici I livello 2019/20

Le lezioni di recupero per i partecipanti al corso Tecnici I livello, stante la situazione attuale legata al covid-19, verranno condotte in videoconferenza di gruppo nelle seguenti date:

Sabato 4 aprile ore 15.00 – Fioretto
Domenica 5 aprile ore 18.00 – Spada
Giovedì 9 aprile ore 18.00 – Sciabola

Tutti gli interessati riceveranno email con le istruzioni dettagliate.

D.C.P.M. 9 MARZO 2020 RECANTE NUOVE DISPOSIZIONI RESTRITTIVE

In seguito alla pubblicazione in G.U. del D.C.P.M. 9 marzo 2020 si rammenta a tutte le Società l’obbligo di sospendere senza riserve l’attività degli allenamenti salvo quanto previsto dall’ art. 1 comma 3 lett. d)

d) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e dalle rispettive federazioni, in vista della
loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali; resta consentito esclusivamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano; lo sport e le attività motorie svolti all’aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro.

#nostopfencing – Il Covid-19 non ferma la voglia di fare scherma

#nostopfencing “Tu cosa usi per fare scherma?” è la campagna social nata per iniziativa del Comitato Regionale Lombardia, con lo scopo di unire gli schermitori delle zone interessate dai provvedimenti restrittivi per sdrammatizzare questo momento di difficoltà. Il social challenge invita a scatenare la fantasia inventandosi soluzioni alternative alla palestra rigorosamente stando a casa. Per partecipare alla sfida basta pubblicare un breve video sul proprio feed Instagram con gli hastag #nostopfencing #readytofightCovid19 senza dimenticarsi il tag @Federscherma e quello della società. Dopo il 3 aprile i video più belli e divertenti saranno pubblicati in una raccolta eleggendo il vincitore della sfida.

NUOVE DISPOSIZIONI RESTRITTIVE D.C.P.M. 8 MARZO 2020

Si portano a conoscenza di tutte le Società le norme restrittive aggiunte in applicazione del D.C.P.M. 8 Marzo 2020 cui anche il Comitato Regionale FIS Lombardia impone di attenersi strettamente.

Le manifestazioni sportive e l’ attività schermistica di tutte le sale deve obbligatoriamente essere sospesa senza riserve ed eccezioni, salvo quanto previsto dall’art. 1  comma 1 lett. d) per gli atleti agonisti di categoria Assoluta impegnati nella preparazione olimpica o gare internazionali, sotto controllo dello staff medico societario.

d) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti professionisti e atleti di categoria assoluta che partecipano ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali o internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico. In tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

E’ altresì fatto divieto di trasferta degli atleti ai sensi dell’art. 1 comma 1 lett. a)

a) evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Si ricorda che il mancato rispetto delle direttive ministeriali comporta conseguenze ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale.