CHIARIMENTI IN MERITO ALLA RIPRESA DELLE ATTIVITA’ SPORTIVE IN TERRITORIO LOMBARDO

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Si porta l’attenzione delle Società lombarde sulle disposizioni contenute nella Ordinanza 547/20 emanata dalla Regione Lombardia in data 17 maggio 2020 , che all’articolo 1.5 comma 1 chiarisce che fino alla data del 31/5 p.v. è <<consentito lo svolgimento di attività sportive unicamente all’aria aperta, […] ivi compreso lo svolgimento di lezioni individuali o per piccoli gruppi fino a un massimo di quattro persone esclusi gli istruttori, subordinatamente all’osservanza di tutte le misure di prevenzione e protezione utili per assicurare il distanziamento sociale, il rispetto delle distanze di sicurezza, il divieto di assembramento e la corretta modalità di utilizzo delle attrezzature sportive (a titolo esemplificativo e non esaustivo: prenotazione online o telefonica degli spazi, turnazioni, gestione degli accessi al sito sportivo e dei percorsi degli utenti).>> Dette restrizioni, vigenti sul territorio lombardo anche in difformità con quanto previsto da altre Regioni, si inquadrano nel disposto dell’art. 3 del Decreto Legge 19/20 del 25 marzo u.s.  che prevede che <<le Regioni, in relazione a specifiche situazioni sopravvenute di aggravamento del rischio sanitario verificatesi nel loro territorio possono introdurre misure  ulteriormente restrittive, tra quelle di cui all’articolo 1, comma 2.>>