Scherma paralimpica: a Reggio Emilia la quarta prova nazionale

Reggio Emilia – In contemporanea con i Campionati Italiani a squadre di serie A2, Reggio Emilia ha ospitato anche la quarta prova nazionale di scherma paralimpica. Non sono mancati risultati lombardi di tutto rispetto, a partire dalla giornata di sabato, dedicata alla Spada. Nella cat. A Maschile, Franco Dolci (Scherma Bergamo) e Giovanni Di Stefano (Accademia Groane) sono terzi pari merito; nella cat. B Maschile, Gianluca Gibbi (Accademia Groane) sale sul secondo gradino del podio, lo seguono Roberto Volpi (Scherma Bergamo) al terzo posto, Graziano Magro (Accademia Scherma Milano) al quinto, Jens Brase (Accademia Groane) all’ottavo; nella cat. C Maschile c’è invece Francesco Manzoni (Scherma Bergamo), che si piazza sesto in classifica finale. Passando alle prove Femminili, da segnalare su tutti il primo posto di Sofia Della Vedova (Scherma Bergamo) nella cat. A, che batte in finale Sofia Brunati (Scherma Lecco) in un assalto tutto lombardo, Raffaella Prete (Brianzascherma) segue al sesto posto; non male nemmeno i risultati nella cat. B, con il terzo posto di Matilde Spreafico (Circolo Scherma Lecco), seguita da Roxana Diana Solomon (Minervium Manerbio), quinta, e Giulia Serra (Brianzascherma), ottava; chiude i risultati delle categorie di spada il trionfo di Allegra Magenta (Accademia Scherma Groane) nella gara di cat. C, che vede anche Elena Valsecchi (Circolo Scherma Lecco) sul podio, al terzo posto.

Domenica, invece, è toccato al Fioretto e alla Sciabola scendere in pedana. Anche se i lombardi in gara non era tantissimi, non sono mancate le soddisfazioni. Fabio Pavan (Accademia Scherma Milano) è terzo nella cat. A di Sciabola Maschile; Ivan Marco Lombardi (Accademia Scherma Milano) si ferma al sesto posto nella cat. B di Sciabola Maschile; Sofia Brunati (Circolo Scherma Lecco) e Sofia Della Vedova (Scherma Bergamo), al contrario del giorno precedente, si arrendono in semifinale e si piazzano entrambe sul terzo gradino nella cat. A di Sciabola Femminile; Matilde Spreafico (Circolo Scherma Lecco) migliora ancora il risultato del giorno prima nella gara di spada e, nella cat. B di Sciabola, si arrende solo in finale, conquistando il secondo posto, seguita a pochi passi da Roxana Diana Solomon (Minervium Manerbio), ancora una volta quinta.